IL PADRONE CONOSCE 1000 PAROLE, NOI DI PIU’!

CPIA E ISTRUZIONE PER ADULTI

di Ennio Avanzi

Il 18 marzo parteciperò ad un seminario di Formazione sull’istruzione degli adulti.

Ho decine di anni di esperienza di insegnamento nelle “150 ore”, nei CTP e nei CPIA e  vorrei contribuire, con il mio intervento, a dare spazio, ad un punto di vista  pedagogico e sociale dell’istruzione degli adulti basato su una visione “di classe” e sui Principi Costituzionali.

Diritto allo studio come strumento per liberare donne e uomini dalla propria condizione di sfruttati e marginalizzati; educazione e non addestramento: insegnare a trasgredire per avere una visone critica della società.

Il programma prevede un po’ di storia, approfondimenti pedagogici, illustrazione di buone pratiche che, se attuate, permettono di dare risposte adeguate a soggetti sociali penalizzati.

Le norme permetterebbero molte azioni di “pedagogia della liberazione”: è il conservatorismo di tropp* dirigenti scolastic* e di tropp* insegnanti che, senza voler generalizzare, spesso riduce la scuola degli adulti a rituale burocratico finalizzato a produrre strumenti scolastici minimi funzionali a far accettare , senza coscienza critica, qualsiasi condizione lavorativa

Qui di seguito la locandina di un’iniziativa di Proteo su mezzo secolo di educazione degli adulti – dal contratto dei metalmeccanici del 1973 ai CPIA

PROGRAMMA di venerdì 18 marzo 2022
08:45-09:00 Accoglienza dei partecipanti
09:00-09:30
Apertura dei lavori
Saluti: Nunzia del Vento (Presidente Proteo Fare Sapere Piemonte)
Luisa Limone (Segretaria generale FLC Cgil Piemonte)
Introduce: Dario Missaglia (Presidente nazionale Proteo Fare Sapere)
Letizia Adduci (Coordinamento Educazione Adulti FLC Cgil e
Proteo Fare Sapere Piemonte)
09:30-10:00 Francesco Pongiluppi, Unito – Dipartimento di Filosofia e Scienze
dell’Educazione
Mezzo secolo di educazione degli adulti: una prospettiva diacronica
10:00-10:30 Ennio Avanzi, già docente CPIA2 Torino,
Quadro normativo dei CPIA: approfondimenti e riflessioni
10:30-11:30 Maria D’Agostino, Unipa, Dipartimento di Scienze Umanistiche
Nuovi utenti, nuovi multilinguismi. Le classi come luogo di incontro e di
sperimentazione didattica
11:30-12:00 Spazio domande
12:00-12:30
Davide Bosso, Dirigente scolastico CPIA1 Asti
Percorsi integrati di I-II livello
12:30-13:00 Paolo Tazio, Dirigente scolastico CPIA1 Torino,
Il profilo del docente nell’istruzione per gli adulti
13:00-13:30 Conclusioni: Gigi Caramia, Segretario nazionale FLC CGIL
Le proposte della FLC per il rilancio dell’istruzione degli adulti
Pausa pranzo
14:30-15:00 Giulia Pizzolato, docente CPIA3 Torino
“Spazio non solo mamme”: un’esperienza di diritto allo studio
15:00-15:30 Erika Marella, progettista di percorsi di istruzione e inclusione per i
richiedenti asilo
Le esperienze: da “Bibliolingua” a “Progetto Hopeland”
15:30-16:30 Adriana Arcuri, Itastra Unipa, Ricerca didattica e formazione degli
insegnanti
A partire dai bisogni: nuovi modelli di didattica per l’apprendimento
dell’italiano
16:30-17:00 Spazio domande e interventi
Iscrizioni: https://forms.gle/ui33q8M4D7RXUyNk6
L’Associazione Proteo Fare Sapere è soggetto qualificato per la formazione e l’aggiornamento del personale della
scuola ed è inserito nell’elenco definitivo del MIUR ai sensi del D.M. 177/200 e D.M. dell’8/6/05. La partecipazione
all’iniziativa rientra tra le assenze retribuite (art. 22 CCNL area V dell’11/04/06; art.64 e 67 CCNL Scuola)

Notizie utili sui Centri per l’Istruzione degli Adulti CPIA


I Centri per l’Istruzione degli adulti forniscono anzitutto un servizio di accoglienza e orientamento, per tutti i cittadini, italiani e stranieri, con più di 16 anni, (eccezionalmente con più di 15 in base ad accordi con scuole secondarie di primo grado).
L’offerta formativa dei Centri per l’Istruzione degli adulti è varia ed è legata alle caratteristiche del
territorio in cui opera e dalla qualità del servizio proposto dai distinti cpia; in ogni caso si parte dalle esigenze formative della studentessa o dello studente: l’acquisizione del diploma di scuola
secondaria di primo grado (licenza media), il rientro in formazione, l’orientamento al lavoro o i
corsi di lingua italiana per stranieri (con Attestati A2 necessari per l’acquisizione del permesso di
soggiorno). I CPIA sono aperti in molti casi anche nella fascia oraria serale.
La qualità del servizio non è omogenea in tutta la provincia e soprattutto nell’attuale situazione varia a seconda delle scelte di politica scolastica delle singole autonomie scolastiche non sempre attente al diritto allo studio degli studenti. Ma il quadro è instabile e cambia di anno in anno. L’augurio è che l’impegno delle insegnanti e degli insegnati democratici, unito ad una maggiora attenzione sociale su queste scuole di Stato, porti ad avere una diffusa sensibilità di rispetto del diritto allo studio e di accoglienza in tutti i cpia.
Sedi attuali:
CPIA 1 – Torino – città
sede1 in via Domodossola 54 telefono:01101128990
sede2 in via delle Primule 36 (nuovo: chiedere a 01101128990)
sede3 – Casa Circondariale in Via Aglietta 35
CPIA 2 – Torino – città
sede1 in Via Bologna 153, 10154 Torino telefono: 011.2485978
sede2 in Giulio Cesare 26, 10152 Torino telefono: 011.2475835
sede3 in via Madama Cristina 102, 10125 Torino telefono tel 01101166820
CPIA3 – Torino – città e provincia sud
sede Moncalieri Via San Matteo 14, Telefono: 011 6060475.
sede in via Sanremo 46, Torino telefono 3341010468
sede in via Poma 14 (Scuola delle mamme), 10137 Torino telefono 3341010468
sede in Strada Castello Di Mirafiori 55, 10135 Torino telefono: 011.3486439
sede Chieri in via Santa Clara 8, 10023 Chieri telefono: 011.9442623
sede Carmagnola in corso Sacchirone 47 (telefone sede cpia 011.6060475)
IPM Ferrante Aporti Via Berruti e Ferrero 3, Torino
CPIA 4 – provincia nord
sede Chivasso in Via Blatta 26, 10034 Chivasso telefono: 011.9101205 tel. 324 607 01 19
sede Settimo Torinese in via Zerboni 1 Tel. 011 80 28 338 ;327 683 08 65
sede Ivrea in Via Varmondo Arborio n. 9 Ivrea,10015, Tel. 329 892 54 70
sede Carcere Circondariale Ivrea
sede Rivarolo Villa Vallero C.so Indipendenza n.68 10086 Rivarolo Tel. 388 43 03 943
sede Ciriè in Via San Giovanni Bosco 17 Ciriè, 10073, TO Tel. 380 58 96 406
CPIA 5 – Provincia ovest
sede Rivoli in via Allende 3 , 10098 Rivoli tel: 011 9574166 (Anche per val di Susa)
sede Grugliasco in Via Olevano 81, 10095 Grugliasco telefono: 011.4085253
sede Piossasco in Via Rivalta 32, 10045 Piossasco telefono: tel: 011 9065268
sede Pinerolo Via Convento di S. Francesco, 110064 Pinerolo tel: 0121 332877

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.